Prodotto in Europa

Sostenibilità Prodotto in Europa Riciclato in Europa Progetti sociali

Prodotto in Europa

La maggior parte dei nostri prodotti LEKI è realizzata nel nostro stabilimento in Repubblica Ceca. In questo modo possiamo controllare le fasi della produzione e assicurare l’altissima qualità LEKI. I nostri bestseller sono prodotti nel nostro stabilimento. Nell’ambito dell’intero processo produttivo LEKI persegue in modo sistematico l’obiettivo di ottimizzare i cicli di lavoro e l’intera catena del valore. In questo ci affidiamo alla lunga esperienza e alla passione del nostro personale. In tutti i processi produttivi, negli anni scorsi LEKI ha eseguito forti investimenti tecnici sul futuro, puntando sui più moderni impianti di produzione, con una tecnologia all’avanguardia. Questo determina gli standard più elevati in fatto di sicurezza sul lavoro, efficienza energetica e compatibilità ambientale.

 

Dove possibile sotto l’aspetto economico, per risparmiare energia LEKI sfrutta il calore generato dai processi, usandolo per esempio per riscaldare le aree di produzione. E anche l’aria di scarico calda proveniente dai nostri impianti ad aria compressa è usata in modo sostenibile per regolare la temperatura nei locali adiacenti alle aree di produzione. Inoltre i sistemi di filtraggio dei nostri impianti sono dotati di una tecnica di comando intelligente, che sfrutta l’energia termica contenuta nell’aria aspirata e riconduce quest’ultima nell’aria aspirata successivamente. Così nella stagione fredda otteniamo un risparmio energetico fino al 50 per cento. Nelle fasi di produzione che attualmente per esigenze tecnologiche non possono fare a meno dei solventi, questi vengono catturati, raccolti e privati delle impurità in un impianto speciale, e quindi rigenerati in modo da poter essere riutilizzati per la pulizia..

Processo di tempra

In tutta Europa LEKI è l’unica azienda produttrice di bastoni in grado di temprare l’alluminio con un processo sviluppato appositamente. LEKI copre l’intero processo di produzione, partendo dal tubo in alluminio grezzo per arrivare al bastone finito.

Rettifica dei tubi

Per LEKI il pretrattamento dei tubi senza l’uso di sostanze chimiche ha la massima importanza. Perciò dal 1993 LEKI impiega un procedimento ecocompatibile per pretrattare i tubi senza solventi. La rettifica permette di ingrandire estremamente la superficie, offrendo inoltre un’ottima base per i successivi trattamenti superficiali, per esempio l’anodizzazione o la verniciatura a polvere o a umido. Così, contrariamente ad altri processi produttivi, non si genera acqua di scarico inquinata.

Finitura delle superfici

Nella scelta dei partner per l’anodizzazione LEKI tiene conto della conformità con le norme REACH/RoHS. LEKI esegue autonomamente gran parte del processo di anodizzazione. Così non c’è bisogno di riportare i pezzi ai partner per varie fasi di questo processo, evitando quindi chilometri di trasporto e ulteriori emissioni. Durante l’anodizzazione il bastone di alluminio viene immerso in un liquido speciale, che “apre” l’alluminio. Quindi si applica il colore sul bastone prima che la superficie sia nuovamente chiusa. Grazie a questo processo il colore non può subire graffi, come succederebbe per esempio con una verniciatura normale.

Verniciatura a polvere e a umido

Verniciatura a polvere: è un metodo altamente ecocompatibile per verniciare le superfici. In questa tecnica lo strato di vernice, con funzione decorativa e protettiva, è applicato al pezzo con un processo di lavorazione elettrostatica. L’overspray in eccesso viene raccolto e, tramite uno speciale sistema filtrante, reimmesso quasi completamente nel circolo della polvere e riutilizzato. Verniciatura a umido: LEKI adotta fin dagli anni 80 un procedimento di verniciatura elettrostatica in cui la vernice, grazie a una campana rotante da 40.000 giri/min e a uno spruzzatore ad aria, è applicata sul pezzo in modo molto efficace sotto forma di particelle piccolissime, nebulizzate in una nuvola con una carica elettrica. Nel campo della verniciatura a umido, LEKI adotta già dal 1999 sistemi di verniciatura ecocompatibili a base acqua. Così si è potuto ridurre nettamente (del 55 per cento: dal 65% ca. al 10%) l’impiego di solventi organici.

Tecnica di stampaggio a iniezione

In linea di principio LEKI utilizza materiali riciclabili. Concretamente questo significa anche che il materiale in eccedenza risultante da varie fasi della produzione, per esempio sotto forma di materozze nello stampaggio a iniezione, ritagli di materiale nella produzione dei tubi o trucioli nella loro lavorazione, viene differenziato per poter essere riutilizzato nella creazione di prodotti nuovi. Per esempio le materozze residue del processo di stampaggio a iniezione vengono granulate direttamente nel macchinario e ricondotte nel ciclo di produzione.